2013: Le porte del domani / The gates of tomorrow

Cover ITLE PORTE DEL DOMANI

(CD+LP AMS records/BTF)

a) RITORNO DAL NULLA

b) LA GUERRA DEI MILLE ANNI

c) RITRATTO DI LUI

d) L’ENORME ABISSO

e) RITRATTO DI LEI

f) VIAGGIO METAFISICO

g) ALBA NEL TEMPIO

h) LUCE SUI DUE MONDI

i) ALLE PORTE DEL DOMANI

Musiche di Fabio Zuffanti tranne e) musiche di Fabio Zuffanti e Agostino Macor
Testi di Maurizio Di Tollo e Fabio Zuffanti
Arrangiamenti e direzione artistica de La Maschera Di Cera
Produzione esecutiva di Matthias Scheller per AMS Records (www.btf.it)
Finito di registrare nel Settembre 2012 agli Hilary Studio di Genova (www.hilarystudio.eu)
Tecnico del suono: Rossano “Rox” Villa
Masterizzato all’Emixing studio da Sandro Ferrini (www.emixing.it)
In copertina: “Gli amanti del sogno”, dipinto di Lanfranco
Designer: Mauro Berchi
MDC logo: Agostino Macor

Alessandro Corvaglia: voce solista, chitarre acustiche, 12 corde ed elettriche

Maurizio Di Tollo: batteria, spring drums, chimes, chiavi, ovetti, shaker, timpani, zen bells, tamburelli, congas, marching snare drum, mellotron occasionali in a), cori

Agostino Macor: pianoforte, fender rhodes, organo hammond e crumar, mellotron, birotron, chamberlin, minimoog, sintetizzatori, corvaglizer, mandolino, campane

Andrea Monetti: flauto

Fabio Zuffanti: basso, campane

Ospiti:

Martin Grice: flauto in a), b), h). sax in d)

Laura Marsano: chitarra elettrica solista in d), f), g)

Martin Grice appare per gentile concessione di Black Widow Records

a) Ritorno dal nulla

Sorona è ora illuminato dalla luce mentre Felona è caduto nel buio perenne. Gli abitanti di uno sono rinati a nuova vita, gli altri sono caduti nella disperazione delle tenebre. Felona si sente usurpato della sua fortuna e pensa che tale situazione sia opera di un sortilegio di Sorona. Felona decide quindi di riprendersi con la forza la sua luce e il suo benessere.

Si apre la porta del cielo

Termina l’Era del Buio

Scintille e lampi di luce

Vita nell’abisso senza voce

Suoni e colori sconosciuti

Su tutto quello che eravamo

Sorge il pianeta che era morto

Pioggia di vita nel deserto

L’alba nasce sopra il mondo

Spargendo intorno un alito di vita

L’Equilibrio di un momento

Non può durare un attimo infinito

Felona chiede guerra e distruzione

Le fantasie svaniscono nel suono di sirene

b) La guerra dei mille anni

Il popolo una volta pacifico di Felona attacca Sorona. Scoppia così una lunga e sanguinosa guerra tra i due pianeti. Sorona ha potuto rifiorire e diventare molto forte, Felona ha dalla sua una grande tecnologia sviluppata nei secoli di luce. Ma la guerra si protrae e la situazione non cambia.

Soldati verso la battaglia

C’è un sole sporco e nero che ci abbaglia

Nell’ombra rarefatta del mattino

Il nemico è ormai vicino

Non c’è più oggi, non c’è più domani

Non c’è più chi ne torto ne ha ragione.

Anime per sempre imprigionate

Dentro un grande, un grande labirinto

Infuria la guerra dei mille anni

Combatti senza più pensare

Lei avanza con tutto il suo dolore

Lasciando solo un grande nulla

Guardo giù dalla collina

E vedo la gente mia morire

Se c’è un mondo luminoso

Quello oscuro no, non può perire

Infuria la guerra dei mille anni.

Alla tua vita non puoi più pensare

Lottando con tutto il tuo dolore

Infuria la guerra maledetta

Non lascia che sete di vendetta

La morte è sabbia oscena tra le dita.

Io chiedo a chi mi ha mai creato

Perché dev’essere così?

c) Ritratto di lui

Un soldato di Felona durante una battaglia viene a contatto con una donna di Sorona. Nasce un unione che supera le barriere e nonostante le difficoltà i due giurano di rimanere insieme e cercare una soluzione al delirio che coinvolge i loro due mondi.

Io, da solo in questa luce, sono io

C’è ancora un grande vuoto dentro me

Il mio domani è incerto e immobile

Cercando il mio destino che non c’è

Ma se tu dici una parola

L’ombra e il vuoto vanno via

La voce tua da luce al sole

E se non c’è, il sole muore

Rinnovami, ti prego

Le fantasie di un tempo che è svanito

Ritroverò d’incanto la speranza e il sapore di un sorriso

d) L’enorme abisso

Colui che protegge il mondo” assiste alla lotta tra i due pianeti rendendosi conto con tristezza che per quanti sforzi lui faccia non potrà mai esistere un equilibrio di felicità per tutti. Osservando l’abisso che lo separa dagli uomini avverte ancora di più la sua solitudine e impotenza.

Vivo il nuovo giorno, nel mio tempo eterno

Oggi come ieri, nulla mi consola

Sfuggo da chi soffre

E il mio aiuto implora

Nell’enorme abisso

Della solitudine

Sono divisi

Sono diversi

Ma questa guerra

Non può durare

Li guardo ancora

E non so chi li salverà

Io, nell’alba e nella luce, sono Dio

C’è ancora un grande vuoto dentro me

Creai la vita e adesso sfugge via

La fine è forse questa, come può?

e) Ritratto di lei

Lei (la donna di Sorona che si è innamorata dell’uomo di Felona) è dotata di poteri che le permettono di capire che il destino dei loro mondi è governato da un’entità sovrannaturale. Propone quindi a Lui una sorta di viaggio mentale che possa raggiungere l’entità nel suo regno al di fuori del tempo per chiedere il tanto agognato equilibrio tra i due pianeti.

Qui il tempo scorre piano

Mentre quest’odio ci divora

Incontro il tuo respiro

Che con il mio si confonde ancora

Lo sguardo poi sospeso

Cerca il tuo volto tra la mia gente

Nella terra

Senza luce

Sto qui a sognarti

Vorrei vederti

Siamo divisi ancora

Siamo due estremi senza una ragione

Ma viaggia con me nel sogno

Tutto accadrà in un momento

Cammineremo

Verso la luce

Di chi protegge

Questi mondi

Dobbiamo andare.

f) Viaggio metafisico

Il viaggio dei due amanti verso il dominio di “Colui che protegge il mondo”.

In un viaggio metafisico

Oltre i margini della realtà

Spazio e tempo non esistono

L’infinito si apre a noi

Nuvole d’eternità

Stelle antiche splendono

Verdi abissi danzano

Dentro il sogno

Sorge un tempio

g) Alba nel tempio

Lui e Lei riescono infine ad arrivare nel tempio situato in una dimensione ultraterrena. Immenso quanto un pianeta e simile a una costruzione in rovina dell’antichità; con colonne, statue, giardini e una desolante sensazione di malinconia al suo interno. Il Dio si presenta a loro fluttuando nel cielo in una maschera di pietra.

Statue di marmo

Alte colonne

Grandi giardini

Sepolti dal tempo

Maschere di pietra

Alte nel cielo

Ci vengono a trovare

Sei Colui che ha il potere

Di unire nella luce i due pianeti

h) La parola di chi protegge il mondo

Al centro dell’immensa costruzione avviene l’incontro con “Colui che promette il mondo’” il quale si rende ben presto conto che i due amanti sono la dimostrazione vivente del fatto che solo due poli opposti possono creare equilibrio e unione. Improvvisamente il suo essere si scompone in una luce immensa che illumina tutto il cosmo e fa nascere un nuovo essere dall’unione dei due. I due pianeti hanno per la prima volta entrambi la luce e l’uomo nuovo sarà la speranza per il domani.

Nei regni oscuri

Di nuovo luce splende

E ogni cosa è in ordine

In ogni opposto

C’è un mondo che risplende

È vivo e scorre dentro te

Due mondi in guerra

La vita han generato.

La loro terra è fertile

In questa unione

Diversa e sconosciuta

Tutto torna in equilibrio

L’alba illumina i due mondi

E tutto intorno è un battito infinito.

E la gioia di un momento

Riempie tutto l’universo

E crollano ogni odio ed egoismo

Nella quiete che ritorna

Tutto quanto trova la sua pace

I due pianeti brillano nel cielo

E’ nato l’Uomo Nuovo alle porte del Domani.

i) Alle porte del domani

Il viaggio di ritorno dei due amanti verso i loro mondi uniti.

—————————–—————————–—————————–—————————–

Cover ENGLTHE GATES OF TOMORROW

(CD AMS records/BTF)

a) BACK FROM THE VOID

b) THE 1000 YEARS’ WARFARE

c) CHANT OF HIM

d) THE DEEPEST CHASM

e) CHANT OF HER

f) METAPHYSICAL JOURNEY

g) DAWN IN THE TEMPLE

h) A WORD FOR TWO WORLDS

i) AT THE GATES OF TOMORROW

Music: Fabio Zuffanti except e) music: Fabio Zuffanti and Agostino Macor
Original lyrics: Maurizio di Tollo and Fabio Zuffanti
English version: Alessandro Corvaglia
Arrangements and artistic production: La Maschera Di Cera
Executive producer: Matthias Scheller for AMS Records (www.btf.it)
Recorded from May to September 2012 at Hilary Studio, Genova (www.hilarystudio.eu)
Sound engineer: Rossano “Rox” Villa
Mastered at Emixing Studio by Sandro Ferrini (www.emixing.it)
Cover painting: “Gli amanti del sogno”, original painting by Lanfranco
Designer: Marco Berchi
MDC logo: Agostino Macor

Alessandro Corvaglia: lead vocal, acoustic, 12 strings and electric guitars

Maurizio Di Tollo: drums, spring drums, chimes, keys, ovetti, shaker, timpani, zen bells, tambourine, congas, marching snare drum, additional mellotron in track a), backing vocals

Agostino Macor: acoustic piano, Fender Rhodes electric piano, Hammond and Crumar electric organs, mellotron, birotron, chamberlin, minimoog, synthesizers, Corvaglizer, mandolin, bells

Andrea Monetti: flute

Fabio Zuffanti: bass guitar, bells

Guests:

Martin Grice: flute in a), b), h), saxophone in d)

Laura Marsano: electric guitar solos in d), f), g)

Martin Grice appears courtesy of Black Widow Records

a) Back from the void

Sorona is now enlightened while Felona has fallen into a neverending darkness. Sorona’s inhabitants are reborn to a new life, while in Felona everyone lives in the desperation of the darkness. Felona feels usurped of its fortune and thinks that this is caused by a sorcery fo the people of Sorona. So Felona decides to get its light and its welfare back by means of the strength.

The Gates of the sky widely open

Everything shines thru’ the darkness

Flashes of light, sparks that brighten

Life from a dark and silent chasm

Colours so wondrous from the distance

Above the things we were before

A world lyin’ dead now lives a new life

And life has been spread out in the desert

Dawn is shining all the way ‘round

The breath of life surrounds the waking planet

But the hope it lasts forever

Falls beneath the threaten of destruction

Felona’s getting’ ready for a new fight

And fantasies are crushed beneath the frightening sound of sirens…

b) The 1000 Years’ Warfare

The once pacific people of Felona attacks Sorona. Then a long and bloody war between the two planets begins. Sorona has seen its rebirth and become much stronger. Felona can count on a vast technology and knowledge developed in ages of Light. But the War goes on and nothing changes

The armies crawling for the battle

While high a filthy sun starts to dazzle

In the rarified shade of the morning

You can see the enemy now approaching

There’s no today, there won’t be tomorrow

Right and wrong are over, only sorrow

Souls imprisoned for a lifetime

In a no-way-out endless labyrinth

Thus starts the 1000 Years’ Warfare

They struggle far beyond the meaning

It’s creepin’ with all its pain and anger

And a big dark void is all it’s leaving

I look down, down along the hillside

I see my people sadly dying

If one world is brightening as the daylight

The dark one can’t be destined to be fading

The 1000 Years’ War still rages on

You cannot think about your life now

You fight with all your pain and anger

Enrages this foolish reap of corpses

You feel the wish of vengeance thru’ the ashes

And Death is obscene sand through out your fingers

I wonder if this all could have a meaning

If ever a meaning there’ll be….

c) Chant of Him

During a battle, a soldier of Felona gets in touch with a woman of Sorona. A union then is born, which overcomes the barriers and the bounds and despite of troubles and difficulties the two swear to remain together and try to achieve a solution to the frenzy that affects each of their worlds.

Me…… so lonely in this faint light, it’s just me

And still I feel this emptiness inside

My future’s so uncertain and so still

I’m searching for my fate and always will…

But if you say a simple word

Shades and darkness are blown away

The sun is lightened by your presence

The sun is darkened by your silence

Renew me now, I pray you

That flickering time that vanished into thin air

And once again I’ll find

The flavour and the hope of a sweet smile…

d) The deepest chasm

”He Who Protects the World” witnesses the fight between the two planets, in sad awareness that whatever He might do there won’t ever be an equilibrium of joy for everyone. Looking at the chasm that separates Him from humanity, He feels His loneliness and impotence even more

Living out the new day in my timeless moment

Nothing eases my pain and never did before

Escaping those who suffer

And ask me to be helpful

In the deepest chasm

Built along by loneliness

They’re so divided

They are so different

But they have to see an end to this war

I watch them crying

Who knows if they’ll be ever heard…

God, beyond the enlightened dawning, I am God

But still I feel the emptiness deep inside

I gave life to the world and now it ends

I wonder how all this could be the end….

e) Chant of Her

The Woman of Sorona (who fell in love with the Man of Felona) has got powers allowing her to realize that the destiny of both their planets is ruled by a supernatural Entity. So she proposes to her lover a sort of “mental trip” so they can reach out this Entity in his reign beyond the bounds of Time to beg Him for the desired balance between the two planets

Hate is consuming our souls

While time is slowly, slowly flowing

And in this silent desert

Your breath and mine join as one and only

Suspended glances while I look for your face among the others

In this new land

With no sunlight

I dream of you now

I want you so, now…..

We’re still too much divided

Like north and south, and there ain’t a reason

But if we go on thru’ this dream

Then in a while all this will happen

We’ll walk together

Towards the bright light

Of the Lord Who protects us all

Just take my hand, now……

f) Metaphysical Journey

The two lovers’ journey to the Reign of “He Who Protects the World”

In a journey metaphysical

Beyond the edges of reality

Neither space nor time exist in here

Let the infinite be revealed

Clouds of white eternity

Turn to shining dancing stars

Watch the green abysses dance

The dream gives birth to a glowing Temple…

g) Dawn in the Temple

The two lovers at last get to the Temple situated in an Afterworld Dimension. Huge as a planet and similar to a ruined building of Ancient times, with columns, statues, gardens and a desolating sense of sadness filling its inside. The god meets them, floating in the sky, wearing a mask made of stone.

Pillars of marbles

Imposing columns

Wide opened gardens

Buried by ages

Masks made of grey stone

High from the skyline

Approach as to greet us

You, You’re the One who has the power

To join in the Light our planets together….

h) A word for two worlds

In the centre of the huge construction the meeting with “He Who Protects the World” takes place. He gets totally aware of the fact that the two lovers are the vivid evidence that only two opposite extremes can create balance and union. Suddenly His Being is shattered in an immense light. Illuminating all the Universe around and giving birth to the New Man, born by the union of the two lovers. For the first time each of the two planets is in full light and the New Man will be the Hope for the New Day

The light is burning

In the worlds that once were darker

And everything now finds its place

In both you and me

A new world’s brightly gleaming

A life that runs across your face

Life’s been created

By two worlds once contending

The harvest of their fertile soil

And in this union

So strong and fascinating

All returns to equilibrium

Dawn is rising ‘bove the Two Worlds

And all around you fell the infinite heartbeat

And the joy of just one moment

Fills the universe around

And every hate and selfishness is over

In the quietness that is settling

Peace embraces everything around

You see the planets shining high in heaven…

The New Man’s born and ready

On the wide Gates of the New Day…..

i) At The Gates of Tomorrow

The two lovers’ journey home towards their finally united worlds

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...